info regime fiscale canarie

Fisco Canarie: i vantaggi per le aziende

Le Isole Canarie offrono tantissimi vantaggi alle imprese che fanno la scelta di investire nel territorio dell’Arcipelago.

In particolare, la maggior parte dei benefici offerti riguardano il regime fiscale o REF (cioè Régimen Económico y Fiscal).

 

Come funziona il REF

 

Le imprese costituite nelle Canarie beneficiano dell’esenzione dalle imposte sui trasferimenti patrimoniali e sugli atti giuridici documentati.

La zona beneficia dell’esenzione IVA in quanto, pur facendo parte dell’UE, viene sottoposta al regime fiscale dell’extraterritorialità.

Esiste poi un’area del Paese, chiamata ZEC, sottoposta a tassazione agevolata con un’aliquota del 4%.

Sono poste in essere poi misure finalizzate a facilitare tutti gli investimenti nelle Canarie, la RIC o “Riserva per Investimenti alle Canarie” e la DIC, “Diminuzione di Imposta per gli Investimenti alle Canarie”.

Inoltre, scegliendo di costituire una società o trasferire la sede di una società in questa località si possono sfruttare molti benefici come la riduzione dell’imposta sulle società dovuta.

 

I vantaggi dell’assenza dell’IVA

 

Visto che le Isole Canarie sono considerate un Paese in regime extraterritoriale ai fini IVA non applicano questa imposta.

Tuttavia, le società devono applicare l’imposta indiretta nelle vendite o negli acquisti con persone fisiche nelle Canarie.

L’aliquota in questo caso è pari al 7% e funziona in tutto e per tutto come l’IVA salvo avere un’aliquota molto più bassa.

 

La tassazione agevolata nell’area ZEC

 

La ZEC è una zona dell’Arcipelago delle Canarie che, con l’autorizzazione della Commissione Europea nel 2000, è stata creata per promuovere attività di tipo industriale o commerciale nelle aree meno sviluppate del territorio.

Le società di nuova costituzione nelle Canarie possono entrare nel regime ZEC se hanno sede in una delle isole delle Canarie e almeno un amministratore ha la residenza nel Paese.

Inoltre, le aziende nei primi due anni dalla costituzione devono effettuare investimenti nelle immobilizzazioni per 100.000 Euro nelle isole maggiori come Tenerife o 50.000 Euro in quelle minori.

Infine, devono creare almeno 5 posti di lavoro nelle isole più grandi e 3 in quelle più piccole.

L’agevolazione consiste nell’applicazione di un’aliquota dell’imposta societaria del 4% e delle Convenzioni contro la doppia imposizione fiscale.

 

I vantaggi della RIC

 

La “riserva per investimenti nelle Canarie” (RIC) è un beneficio fiscale che aiuta le imprese stabilite nelle Canarie ad autofinanziarsi.

In particolare, si applica la RIC alle imprese e ai lavoratori autonomi soggetti alla imposta sul reddito delle società nelle Canarie.

Il requisito oggettivo per l’applicazione di queste agevolazioni fiscali prevede che l’impresa debba essere stabilita in modo permanente nelle Canarie.

Se l’impresa ha questi requisiti, allora, beneficia della riduzione della propria base imponibile fino al 90% purché gli utili vengano reinvestiti alle Canarie.

 

I vantaggi della DIC

 

Le aziende in possesso dei requisiti della RIC possono beneficiare anche della DIC o “diminuzione dell’imposta per gli investimenti alle Canarie”.

Il funzionamento risulta molto simile a quello della RIC e, tuttavia, agisce in via diretta sull’imposta rendendo possibile l’accantonamento del 30% della stessa in una riserva da reinvestire in beni patrimoniali.

 

Le agevolazioni sull’imposta delle società (IS)

 

Il Real Decreto-ley 4/2013 ha stabilito che le imprese costituite nelle Canarie potranno beneficiare di una riduzione dell’aliquota dell’imposta sulle società.

L’agevolazione fiscale prevede, quindi, una tassazione del 15% e non del 25% come accade nel regime fiscale ordinario alle Canarie.

Questo vale nei primi due anni di esercizio ovvero attività dell’impresa e, successivamente, sarà applicata l’aliquota del 25%.

6

No Responses

Write a response